Trading materie prime commodity

Visite: 726
Indice dei contenuti[Nascondi]

Nel Trading online, con operazioni di investimento su strumenti derivati su sottostanti come le commodity, seguendo un giusto metodo di investimento, si possono ottenere ottimi profitti. Le commodities sono utilizzate come beni sottostanti, di un determinato mercato finanziario, scelto dagli investitori in quanto poco volatile e prevedibile.

Commodity significato

Le Commodity sono le materie prime, che si distinguono in materie prime di estrazione chiamate Hard Commodity, e materie prime di coltivazione chiamate Soft Commodity, che vengono scambiate nel mercato del Trading commodities in quanto poco deperibili nel tempo e beni necessari alla sopravvivenza ed al benessere dell’umanità.

Sono risorse di base materiali:

  • Hard Commodity: petrolio greggio, carbone, alluminio, rame, oro, argento, palladio e platino, e prodotti agricoli,
  • Soft Commodity: sale, zucchero, tè, caffè, fagioli, soia, riso e grano.
  • Prodotti energetici: benzina, etanolo, gas naturale, nafta, petrolio.
  • Carni: bovini, bovini da latte, maiali.

Tutte queste materie prime, per essere facilmente scambiate sui mercati internazionali, devono essere accuratamente stoccate e conservate anche per periodi di tempo abbastanza lunghi, senza perdere le caratteristiche principali e originarie.

Trading sulle materie prime

È molto conveniente fare trading sulle materie prime grazie al trend che caratterizza i loro prezzi. Fondamentale è prevedere la futura evoluzione dei prezzi delle materie prime sulle quali si intende operare. Studiare attentamente i movimenti dei prezzi sui mercati tramite l’Analisi Tecnica e l’Analisi Fondamentale, è indispensabile.

Operare nel mercato del Trading commodities dopo aver studiato il movimento del mercato con l’uso di grafici, e indicatori in modo di prevedere il futuro trend dei prezzi. Studiare e analizzare le serie storiche dei prezzi e individuare, i punti di inversione dei cicli di mercato e la durata delle fasi di tendenza.

Cos’è il trend commodity

I segnali del trend delle commodities vengono generati in base all’identificazione di alcune situazioni grafiche che tendono a ripetersi frequentemente originando movimenti dei prezzi, fondamentale è capire quando entrare o uscire dal mercato.

Il trend specifica la tendenza del movimento dei prezzi delle commodities, che può essere:

  • Rialzista con i prezzi in fase di crescita con massimi e minimi crescenti.
  • Ribassista con i prezzi in fase di discesa con massimi e minimi decrescenti.

I prezzi potranno anche attraversare momenti in cui i movimenti di salita e discesa sono di breve durata e quindi restano ingabbiati in una zona più o meno ampia di oscillazione. Sui vari orizzonti temporali si possono avere trend differenti: ci possono essere trend ribassisti di breve termine inseriti a tendenze rialziste di medio- lungo termine; dove, la definizione di breve, medio e lungo termine può essere differente fra diversi soggetti in funzione del tipo di operatività.

 Esaurimento di un trend

L’esaurimento di un trend viene segnalato non da un movimento discorde, ma da un movimento dei prezzi concorde e insufficiente, vuol dire che in un trend rialzista non sarà la formazione e un minimo inferiore a segnalarne l’esaurimento, ma l’incapacità di segnare un massimo maggiore; mentre in un trend ribassista non sarà la formazione di un massimo superiore a segnalarne l’esaurimento, ma l’incapacità di segnare un minimo inferiore.

Analisi tecnica e fondamentale

Obiettivo principale dell’analisi tecnica è individuare i livelli di entrata/acquisto e di uscita/vendita dal mercato, e identificare il market timing ossia il momento migliore per intervenire sul mercato, con lo scopo di comprare e vendere al momento opportuno.

Il trend dei prezzi nel mercato del trading commodities è il prodotto di una somma di azioni umane che rispecchia la psicologia e il modo di comportarsi dell’uomo che, di fronte a fasi positive condiziona il mercato comprando, e in fasi negative lo condiziona con la sua tensione.

Con l’analisi fondamentale, l’investitore, con il trading sulle materie prime, analizza i movimenti futuri delle variabili economico/finanziarie e i dati macroeconomici in grado di condizionare il comportamento delle diverse commodities da cui può dipendere l’evoluzione delle quotazioni dei prezzi.

Analisi macroeconomica

L’andamento dei prezzi delle materie prime è legato ad alcuni fattori che hanno un’importanza rilevante: le condizioni economiche, commerciali e finanziarie di un paese sono infatti decisive per valutare la forza e la solidità del mercato. La teoria economica si basa sul principio fondamentale che il prezzo delle materie prime è determinato dall’incontro fra la domanda e l’offerta. Anche il mercato del trading commodities si comportano nello stesso modo, con la combinazione di alcuni fattori fondamentali che influenzano in modo consistente la determinazione del prezzo.

Nuovi Articoli

  • Investimenti finanziari
    07 Nov
    Dopo l’ultima riforma delle pensioni, è d’obbligo destinare, per chi può, il risparmio a un Fondo pensione integrativo specialmente chi svolge un’attività autonoma o precaria o chi non ha... Leggi Tutto
  • Opzioni binarie
    07 Nov
    Le Opzioni sono correttamente descritte e inquadrate come strumenti finanziari e operativi per investire o fare trading sui mercati. L’uso proprio o improprio degli strumenti finanziari.. Leggi Tutto
  • Opzioni binarie
    06 Nov
    Scegliere tra i migliori broker per fare trading con opzioni binarie, regolamentati e autorizzati da Consob e Cysec, che stanno in vetta alle classifiche degli analisti esperti del settore. Leggi Tutto
  • Analisi Tecnica
    04 Nov
    Il doppio massimo è una formazione grafica che si presenta al termine di un trend rialzista e pone in evidenza l’incapacità da parte delle quotazioni di superare un livello o una zona di... Leggi Tutto