Tecniche di trading Forex

Visite: 602
Indice dei contenuti[Nascondi]

Una delle tecniche di trading forex più usate per entrare a mercato, che sta all’interno di una tendenza rialzista ben definita, è quella di attendere una correzione.

Quando la correzione si è verificata si entra in acquisto (long):

  • alla perforazione del massimo precedente;
  • al superamento, confermato in chiusura di seduta, del massimo registrato nella seduta in cui il mercato ha fatto registrare il minimo.

Anche quando un mercato è posizionato all’interno di una tendenza ribassista ben definita occorre aspettare un rimbalzo tecnico. Nel momento in cui si verifica si entra al ribasso (short):

  • alla perforazione del minimo precedente;
  • al cedimento, confermato in chiusura di seduta, del minimo registrato nel corso della seduta in cui il mercato ha fatto registrare il massimo.

Strategia long short

Un esempio di strategia short in cui un tipico segnale di entrata short si verifica quando: i prezzi scendono al di sotto del minimo precedente; un tipico segnale di entrata long si verifica quando i prezzi superano il massimo precedente.

Strategie migliori di trading sul forex

Il trader prima di iniziare una giornata operativa, deve anche studiare quali sono le strategie migliori da adottare per fare trading sul forex. Innanzitutto deve fare uno screening delle valute più importanti. Creare delle videate che mostrano l’andamento delle valute più interessanti. È bene quindi costruire dei fogli lavoro che consentono di visualizzare, tramite candele giornaliere, un grafico di medio-lungo termine (2 anni) delle varie valute. Costruire poi dei fogli di lavoro che comprendono i cambi significativi su un arco temporale di breve termine. Solo così si può avere una visione immediata di quello che succede sul mercato.

Strategie operative e tecniche di trading forex

Con l’aiuto di una analisi sia grafica che quantitativa, di alcuni cross valutari il trader deve individuare uno schema ripetitivo di analisi della tendenza principale presente sul mercato, ed eventuali livelli di supporto o di resistenza sui quali costruire le proprie strategie operative e tecniche di trading forex: livello d’entrata, stop loss iniziale e target.

Esempi tecniche trading forex

È molto importante imparare a leggere i grafici, e poi selezionare quelli che si devono utilizzare. Se si analizza un grafico EUR/USD su base giornaliera, si può subito individuare il trend rialzista seguito dalle quotazioni e identificato dalla trendline ascendente che unisce i minimi crescenti disegnati negli ultimi mesi. Nella parte alta si vede anche una resistenza statica costituita dai massimi dell’ultimo periodo. Da questa situazione grafica, ci si aspetta un movimento verso l’alto, al superamento della resistenza statica, o verso il basso, al cedimento della trendline che sostiene l’up-trend.

Movimento di breakout

Un movimento di breakout di solito si verifica quando i prezzi sono compressi tra un livello di resistenza o di supporto e una trendline. Appena il cambio rompe una delle due bande contenitive, la resistenza o la trendline i prezzi strappano, al rialzo o al ribasso, iniziano un movimento esponenziale. La direzione di un eventuale breakout non si è ancora individuata. Bisogna quindi restare in attesa che il prezzo indichi la direzione è poi, si dovrà sfruttare l’elevata volatilità che si genera durante la fase di breakout per aprire una posizione long o short.

Il mercato dopo una breve fase di indecisione subisce una brusca correzione e, dopo aver ceduto la trendline ascendente, si dirige verso il basso. Si aprirà una posizione short dopo la candela nera decisa di ribasso che chiude a fine giornata. Si entra quindi a fine giornata quando la direzione è ormai definita. Nel forex, essendo aperto 24 ore su 24, non esiste un vero e proprio prezzo di chiusura, ma per convenzione esso si fa coincidere con quello battuto a mezzanotte.

Nuovi Articoli

  • Forex
    18 Apr
    Una delle tecniche di trading forex più usate per entrare a mercato, che sta all’interno di una tendenza rialzista ben definita, è quella di attendere una correzione. Quando la correzione si è... Leggi Tutto
  • Strumenti
    05 Apr
    L’Intraday Intensity è un indicatore, che misura i volumi in funzione della posizione della chiusura all’interno della variazione fra il minimo e il massimo della seduta. È stato sviluppato da... Leggi Tutto
  • Strumenti
    02 Apr
    Nel trading l’indicatore dei volumi è un contatore che viene azzerato ad ogni inizio di seduta che si incrementa in modo cumulativo con il numero di titoli scambiati in ogni transazione. La somma... Leggi Tutto
  • Investimenti finanziari
    24 Mar
    Si può fare trading con i bitcoin, utilizzando i derivati o piattaforme autorizzate Consob come Etoro. Operare con il trading bitcoin con piattaforme che quotano derivati sui bitcoin, come contratti... Leggi Tutto