Metodologie dell'Analisi Tecnica per il Forex e per il Trading online. Analisi tecnica di base, Oscillatori, Indicatori, Medie Mobili, Candele giapponesi, Onde di Elliott, Analisi Tecnica Avanzata, Money Management. Strumenti per analizzare i mercati finanziari, metodi di rappresentazione dei prezzi, descrizione precisa delle principali configurazioni grafiche e degli Indicatori più diffusi, Rsi, Macd, Bande di Bollinger.

L’open interest viene calcolato soltanto sui contratti derivati, su future e opzioni, e rappresenta il numero di posizioni rimaste aperte in uno specifico momento temporale alla fine di tutte le sedute.

Leggi tutto...

Il famoso trader americano John Bollinger ideò per primo le bande di Bollinger che sono un canale dinamico che accompagna il movimento dei prezzi, un indicatore tecnico che rileva la volatilità che c’è su un determinato mercato..

Leggi tutto...

Si può entrare nel mondo della finanza grazie alle app per investire e giocare in borsa. Basta un tocco di dito, sull’app installata sul proprio iPhone, iPad o Smartphone Android per giocare in borsa.

Leggi tutto...

Le medie mobili nel trading, sono di grande utilità quando vengono calcolate su archi temporali ampi, per individuare la tendenza di fondo seguita dai prezzi. A livello operativo del trading, di regola l’utilizzo di una media mobile è:

Leggi tutto...

Il Parabolic Stop and Reverse (SAR) è stato sviluppato da Welles Wilder, è un indicatore che individua i punti di chiusura delle posizioni, viene anche usato a volte come sistema automatico di trading.

Leggi tutto...

L’indice di volatilità VIX serve a indicare la volatilità implicita sulla base dell’indice azionario americano Standard and Poor’s 500 (probabilmente il più importante al mondo), e garantisce una previsione della variabilità del mercato azionario nei successivi 30 giorni.

Leggi tutto...

Un importante indicatore necessario per misurare l’effettiva volatilità di un titolo è l’Average True Range, ideato da Welles Wilder, è noto tra i trader come Atr trading e Atr forex a seconda in quale mercato finanziario si è intenti ad operare.

Leggi tutto...

Il Momentum è un indicatore anticipatore, in quanto consente di individuare in anticipo eventuali inversioni di trend. Molto semplice il suo calcolo, che altro non è che la differenza tra il prezzo di chiusura e il prezzo di un “n” periodi precedenti.

Leggi tutto...

L’Intraday Intensity è un indicatore, che misura i volumi in funzione della posizione della chiusura all’interno della variazione fra il minimo e il massimo della seduta. È stato sviluppato da David Bostian, questo indicatore, se inserito in un grafico giornaliero..

Leggi tutto...

Per operare nel trading di opzioni binarie, l’investitore, deve avvalersi dell’uso di grafici a candela, altrimenti deve usare i fasci di medie mobili. Quello a fasci è formato da singoli fasci di linee verticali, in termini pratici, si tratta di due medie mobili esponenziali che vengono sovrapposte al grafico dei prezzi..

Leggi tutto...

Nel trading l’indicatore volume è un contatore che viene azzerato ad ogni inizio di seduta che si incrementa in modo cumulativo con il numero di titoli scambiati in ogni transazione. La somma dell’ammontare di titoli negoziati..

Leggi tutto...

La scelta delle piattaforme di trading dipende dal tipo di servizi che volete e che grado di preparazione sull’Analisi Tecnica avete. Potete scegliere fra piattaforme di proprietà delle banche che hanno un servizio web, adatte a coloro che hanno un conto corrente bancario.

Leggi tutto...

Le onde di Elliott, sono da considerare in base alla teoria di Dow delle maree, questo principio, viene usato sui mercati finanziari ancora oggi. La tecnica sviluppata dalle onde di Elliott si può applicare a qualsiasi attività finanziaria efficiente..

Leggi tutto...

Gli indicatori per il trading e per il forex sono degli indicatori economici, che tramite segnali visivi sui grafici mostrano ai trader il risultato dei calcoli matematici che lo strumento ha sviluppato. Segnano una linea di equilibrio, frapposta tra l’andamento dei prezzi rialzista e ribassista..

Leggi tutto...

Lo stocastico è un oscillatore creato nel 1970 da George Lane, molto utilizzato nel trading online, in quanto strumento indispensabile il cui valore dipende dalla posizione della chiusura più recente rispetto a un massimo e a un minimo delle..

Leggi tutto...

  • Trading materie prime commodity

    Nel Trading online, con operazioni di investimento su strumenti derivati su sottostanti come le commodity, seguendo un giusto metodo di investimento, si possono ottenere ottimi profitti. Le commodities sono utilizzate come beni sottostanti..
  • Analisi tecnica dei mercati finanziari

    Il trader che opera nel trading sa quanto sia importante conoscere approfonditamente l’Analisi tecnica. Non è altro che lo studio scrupoloso tramite i grafici e gli indicatori tecnici, del trend e della volatilità...